Art. 29 cpo - Divieti di discriminazione nella prestazione lavorativa e nella progressione di carriera

E' vietata qualsiasi discriminazione fra uomini e donne per quanto riguarda l'attribuzione delle qualifiche, delle mansioni e la progressione nella carriera. (legge 9 dicembre 1977, n. 903, articolo 3). Rubrica così modificata dall'art. 1, comma 1, lett. t), D.Lgs. 25 gennaio 2010, n. 5.  




Leggi altri articoli in: Codice Pari Opportunità