Consulenza Legale a Tariffa Fissa

TrovaLegge offre un innovativo servizio di consulenza legale per fornire risposte concrete ed esaurienti, a tariffa fissa ed in completa riservatezza.

Finalmente non si avranno più sorprese sulla parcella dell’Avvocato: il costo del servizio è di 30 euro per una consulenza della durata di mezz’ora.

Risparmiare Tempo e Denaro

Con la consulenza legale fornita dagli incaricati di TrovaLegge risparmierai tempo e denaro. L’assistenza sarà fornita telefonicamente nel giorno e orario di tua preferenza, senza inutili code o spostamenti che possono impegnare anche mezza giornata.

Accessibilità: Semplice e Flessibile

Tutelarsi con TrovaLegge è semplice e flessibile, infatti per essere ricontattati è sufficiente fornire un numero di telefono ed effettuare il pagamento.

Durante la chiamata potrai prendere un diverso appuntamento o immediatamente spiegare tutti i dettagli della tua richiesta in forma anonima, ed ottenere subito i chiarimenti e consigli necessari.

Qualità dell’Assistenza Legale

La qualità dell’assistenza fornita gode della garanzia di essere seguiti da Avvocati o Giuristi avvezzi alla pratica forense, preparati da un attento percorso di studi in giurisprudenza ed una esperienza complessiva nel diritto di almeno 10 anni.

L’incessante lavoro di studio e preparazione degli incaricati da TrovaLegge riguarda, oltre che la casistica e lo studio teorico, anche l’indirizzo concreto delle sentenze provenienti da tutte Corti italiane.

Infatti, l’analisi delle sentenze è un aspetto fondamentale della preparazione di un legale in quanto le pronunce dei Giudici, il più delle volte, possono modificare, in senso estensivo o restrittivo, il significato di una norma e pertanto del risultato legale.

Lo svolgimento di una professione forense abbina una vasta parte teorica e di preparazione (studio continuo degli istituti giuridici, aggiornamento costante e obbligatorio, collaborazioni redazionali ed accademiche), ad una pratica quotidiana negli ambienti giudiziari  (Tribunali, Corti di Appello, carceri, uffici di conciliazione del lavoro) nei quali la formazione del professionista si esplica concretamente, fornendogli un bagaglio di esperienza indispensabile per poter discernere quale sia, all’atto pratico, la soluzione più efficace per giungere al risultato desiderato dal cliente.

Ventaglio di soluzioni legali

Dopo la spiegazione dei fatti da parte del cliente, il legale individua la disciplina normativa e l’orientamento giurisprudenziale, ed assieme all’assistito si vagliano le diverse strade percorribili.

L’attività d’indirizzo termina con l’individuazione della soluzione più efficace per realizzare l’interesse del cliente.

Parere Legale

All’attenzione del consulente possono essere sottoposte le più svariate problematiche di diritto, coinvolgendo ogni settore della vita.

I pareri legali forniti su questioni di diritto civile e commerciale, ovvero rapporti tra privati, sono preponderanti e molto spesso sono indipendenti da un’eventuale causa in corso.

Nel settore del diritto civile sono frequenti le problematiche legate a rapporti di condominio (gestione e suddivisione degli spazi comuni, ripartizione delle spese, condotte consentite e vietate negli spazi esclusivi), successioni mortis causa (accettazione dell’eredità, lesione della legittima, impugnazione testamentaria, riduzione delle donazioni), contratti (validità e vessatorietà delle clausole, termini e modalità di recesso), esposizioni debitorie (modalità di esdebitazione, cause di privilegio del credito, gestione delle passività), rapporti bancari (anatocismo, interessi usurari), diritti reali (usucapione, molestie nel possesso, distanze legali nelle costruzioni), separazioni e divorzi.

Anche il diritto amministrativo, soprattutto in ragione dell’elevata tecnicità delle disposizioni di legge ad esso connesse, comporta spesso l’esigenza di rivolgersi ad un consulente per conoscere la fondatezza delle pretese della pubblica amministrazione (spettanza dei tributi, validità delle cartelle esattoriali, applicabilità delle sanzioni).

In costante aumento, anche le consulenze richieste in materia penale per un confronto diretto con un legale (ad es. sull’appropriazione indebita, oltraggio a pubblico ufficiale, diffamazione), nonché in ambito del diritto dell’immigrazione, con pareri resi sulle condizioni richieste per l’ottenimento dei permessi di soggiorno o della cittadinanza.