Liquidazione Obbligatoria Rimborso forfettario spese generali 15%

Con la sentenza 4 aprile 2019 n. 9385, la Seconda Sezione della Corte Suprema di Cassazione si è definitivamente pronunciata circa la misura del rimborso forfetario delle spese generali previsto dal “parametro” applicabile in tema di prestazioni forensi.

La Corte Suprema ha sancito la automatica spettanza del rimborso forfettario, anche ove non specificamente richiesto.

Con la stessa pronunzia, la Corte Suprema ha anche chiarito che la liquidazione del rimborso forfetario nella misura massima consentita (15%) costituisca la regola ordinaria, per discostarsi dalla quale il Giudice debba rendere espressa motivazione al riguardo.

Questo il principio di diritto espresso: “Il provvedimento giudiziale di liquidazione delle spese processuali che non contenga la statuizione circa la debenza o anche solo l’esplicita determinazione della percentuale delle spese forfettarie rimborsabili ai sensi dell’art. 13 comma 10 della I. n. 247 del 2012 e dell’art. 2 del d.m. n.55 del 2014 é titolo per il riconoscimento del rimborso stesso nella misura del 15% del compenso totale, quale massimo di regola spettante, potendo tale misura essere soltanto motivatamente diminuita dal giudice”.