• Home
  • Giurisprudenza
  • Cass. civ. Sez. lavoro 18184/2017 criteri di valutazione dell’inadempimento nel licenziamento per giusta causa

Sentenza Cassazione 32934/2018 - Registrazione del contratto di locazione.

Cassazione civile, sez. III, 20 dicembre 2018, n. 32934

Cassazione civile, n. 32934/2018, ha statuito che il contratto di locazione di immobili ad uso abitativo, ove non registrato nei termini di legge, è nullo ai sensi dell’art. 1, comma 346, della l. n. 311 del 2004, ma, in caso di tardiva registrazione, può comunque produrre i suoi effetti con decorrenza “ex tunc”, sia pure limitatamente al periodo di durata del rapporto indicato nel contratto successivamente registrato.

Leggi tutto

Necessità di integrazione delle risultanze degli studi di settore

SENTENZA DEL 10/01/2019 N. 70/2 - COMM. TRIB. REG. PER IL MOLISE

Gli studi di settore costituiscono una presunzione semplice che, priva di altri specifici e concreti elementi e riscontri, del carattere di gravità, precisione e concordanza, da soli non sono sufficienti a legittimare l’operato dell’Ufficio. L’amministrazione finanziaria può sempre servirsi delle procedure di accertamento standardizzato, mediante applicazione di studi di settore, costituendo le risultanze di quest’ultimo un sistema presuntivo in grado di assurgere a qualificato una volta integrato dai requisiti sopra citati. In base a tale principio, quindi, la CTR molisana ha confermato l’esito del giudizio di primo grado ritenendo che l’Ufficio non abbia tenuto nella giusta considerazione una serie di elementi fattuali che deponevano in favore della tesi del contribuente.

Leggi tutto

Sentenza Cassazione n. 32871/2018 - no assegno di mantenimento per nuove famiglie anche di fatto

Cass. civ. Sez. I, Sent., (ud. 03-12-2018) 19-12-2018, n. 32871

In caso di separazione legale dei coniugi e di formazione di un nuovo aggregato familiare di fatto ad opera del coniuge beneficiario dell’assegno di mantenimento, si opera una rottura tra la pregressa fase di convivenza matrimoniale e nuovo assetto fattuale, con il conseguente riflesso incisivo dello stesso diritto alla contribuzione periodica, facendola venire definitivamente meno. Lo stabilisce la Cassazione civile, sez. I, sentenza 19 dicembre 2018, n. 32871.

Leggi tutto

x

Richiedi un Parere Legale

Immediato e Riservato