Art. 26 TU stupefacenti - Coltivazioni e produzioni vietate

Salvo quanto stabilito nel comma 2, è vietata nel territorio dello Stato la coltivazione delle piante comprese nelle tabelle I e II di cui all'articolo 14, ad eccezione della canapa coltivata esclusivamente per la produzione di fibre o per altri usi industriali, diversi da quelli di cui all'articolo 27, consentiti dalla normativa dell'Unione europea. (1) 2.  Il Ministro della sanità può autorizzare istituti universitari e laboratori pubblici aventi fini istituzionali di ricerca, alla coltivazione delle piante sopra indicate per scopi scientifici, sperimentali o didattici. (Legge 22 dicembre 1975, n. 685, art. 26).

(1) Comma sostituito dall’ art. 1, comma 4, D.L. 20 marzo 2014, n. 36, convertito, con modificazioni, dalla L. 16 maggio 2014, n. 79.

Articolo sottoposto a disegno di legge modificativo.






Leggi altri articoli in: Testo Unico degli Stupefacenti