Art. 92 codice beni culturali - Premio per i ritrovamenti

Il Ministero corrisponde un premio non superiore al quarto del valore delle cose ritrovate: a)  al proprietario dell'immobile dove è avvenuto il ritrovamento; b)  al concessionario dell'attività di ricerca, di cui all'articolo 89, qualora l'attività medesima non rientri tra i suoi scopi istituzionali o statutari; (1) c)  allo scopritore fortuito che ha ottemperato agli obblighi previsti dall'articolo 90. 2.  Il proprietario dell'immobile che abbia ottenuto la concessione prevista dall'articolo 89 ovvero sia scopritore della cosa, ha diritto ad un premio non superiore alla metà del valore delle cose ritrovate. 3.  Nessun premio spetta allo scopritore che si sia introdotto e abbia ricercato nel fondo altrui senza il consenso del proprietario o del possessore. 4.  Il premio può essere corrisposto in denaro o mediante rilascio di parte delle cose ritrovate. In luogo del premio, l'interessato può ottenere, a richiesta, un credito di imposta di pari ammontare, secondo le modalità e con i limiti stabiliti con decreto adottato dal Ministro dell'economia e delle finanze di concerto con il Ministro, ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400. (1) Lettera così modificata dall'art. 2, comma 1, lett. ooo), D.Lgs. 26 marzo 2008, n. 62.     




Leggi altri articoli in: Codice Beni Culturali
x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto