Art. 1218 cc - Responsabilità del debitore

Il debitore che non esegue esattamente la prestazione dovuta è tenuto al risarcimento del danno, se non prova che l'inadempimento o il ritardo è stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile.



Cassazione Civile, sez. III, sentenza 14 giugno 2007, n. 13953 - Cassazione Civile, sez. I, sentenza 10 ottobre 2007, n. 21140 - Cassazione Civile, SS.UU., sentenza 11 gennaio 2008, n. 577 - Cassazione Civile, sez. II, sentenza 26 marzo 2008, n. 7857 - Cassazione Civile, sez. lavoro, sentenza 14 aprile 2008, n. 9817 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 8 ottobre 2008, n. 24791 - Corte di Appello di Firenze, sentenza 19 gennaio 2009, n. 60 - Tribunale di Brindisi, sentenza 2 febbraio 2009, sentenza 10 febbraio 2009 - Cassazione Civile, sez. I, sentenza 17 febbraio 2009, n. 3773 - Tribunale di Bari, sentenza 26 marzo 2009 - Tribunale di Bari, sez. III civile, sentenza 7 maggio 2009, n. 1518 - Tribunale di Catanzaro, sez. I civile, sentenza 18 maggio 2009 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 7 luglio 2009, n. 15895 - Cassazione Civile, sez. lavoro, sentenza 13 luglio 2009, n. 16322 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 15 luglio 2009, n. 16463 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 21 settembre 2009, n. 20324 - Tribunale di Roma, sentenza 23 settembre 2009 - Tribunale di Rovereto, sentenza 18 ottobre 2009 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 30 settembre 2009, n. 20954 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 4 gennaio 2010, n. 13 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 26 gennaio 2010, n. 1538 - Cassazione Civile, sez. III, sentenza 4 marzo 2010, n. 5190.




x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto