Art. 1330 Codice Navigazione - Delega legislativa.

Il governo del re è autorizzato ad emanare entro il 21 aprile 1945 norme aventi forza di legge in materia di navigazione interna, in quanto non sia provveduto dal presente codice e dal relativo regolamento per le parti relative alle zone portuali, all'ordinamento dei porti e approdi, alla organizzazione amministrativa, alla previdenza e all'assistenza del personale, al regime amministrativo delle navi e alle modalità di intervento dello Stato nella costruzione di esse, alle concessioni e autorizzazioni relative a servizi di trasporto, di rimorchio e di traino, alla polizia della navigazione, coordinando tali norme con la legislazione vigente per le materie affini. Al riguardo sarà provveduto con decreti reali, sentito il parere di una commissione consultiva composta di rappresentanti dei Ministeri di grazia e giustizia della giustizia, dei lavori pubblici, delle comunicazioni (1) e delle corporazioni (2), nonché di esperti in materia di legislazione e di usi della navigazione interna. La commissione di cui al precedente comma è nominata con decreto reale (3) su proposta del ministro per le comunicazioni (1) di concerto con gli altri ministri interessati. (1) Ora Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. (2) Ora Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato. (3) Ora del Presidente della Repubblica.




Leggi altri articoli in: Codice della Navigazione