Art. 47 cpi - Divulgazioni non opponibili e priorità interna

Per l'applicazione dell'articolo 46, una divulgazione dell'invenzione non è presa in considerazione se si è verificata nei sei mesi che precedono la data di deposito della domanda di brevetto e risulta direttamente o indirettamente da un abuso evidente ai danni del richiedente o del suo dante causa. 2. Non è presa altresì in considerazione la divulgazione avvenuta in esposizioni ufficiali o ufficialmente riconosciute ai sensi della Convenzione concernente le esposizioni internazionali, firmata a Parigi il 22 novembre 1928, e successive modificazioni. 3. Per le invenzioni per le quali si è rivendicata la priorità ai sensi delle convenzioni internazionali, lo stato della tecnica rilevante ai sensi degli articoli 46 e 48 deve valutarsi con riferimento alla data alla quale risale la priorità (2). 3-bis. Per i brevetti di invenzione e per i modelli di utilità, il deposito nazionale in Italia dà luogo al diritto di priorità anche rispetto a una successiva domanda nazionale depositata in Italia, in relazione a elementi già contenuti nella domanda di cui si rivendica la priorità (3). (1) La rubrica: “Divulgazioni non opponibili” è stata così sostituita dall’art. 27, co. 1, D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 131. (2) Le parole: “la sussistenza del requisito della novità” sono state sostituite dalle attuali: “lo stato della tecnica rilevante ai sensi degli articoli 46 e 48” dall’art. 27, co. 2, D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 131. (3) Comma aggiunto dall’art. 19, co. 1, L. 23 luglio 2009 n. 99.




Leggi altri articoli in: Sezione IV - Invenzioni
x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto