Art. 49 TUPI - Interpretazione autentica dei contratti collettivi

Quando insorgano controversie sull'interpretazione dei contratti collettivi, le parti che li hanno sottoscritti si incontrano per definire consensualmente il significato delle clausole controverse. 2. L'eventuale accordo di interpretazione autentica, stipulato con le procedure di cui all'articolo 47, sostituisce la clausola in questione sin dall'inizio della vigenza del contratto. Qualora tale accordo non comporti oneri aggiuntivi e non vi sia divergenza sulla valutazione degli stessi, il parere del Presidente del Consiglio dei Ministri è espresso tramite il Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze. (Art. 53 del D.Lgs. n. 29 del 1993, come sostituito dall'art. 24 del D.Lgs. n. 546 del 1993 e successivamente modificato dall'art. 43, comma 1 del D.Lgs. n. 80 del 1998). Articolo così sostituito dall’art. 61, co. 1, D.Lgs. 27 ottobre 2009, n. 150.




Leggi altri articoli in: Testo unico pubblico impiego - TUPI
x

Utilizzando il sito si accettano i Cookies, dal medesimo utilizzati, secondo l'informativa consultabile.

Accetto